Come creare, consultare, popolare e gestire un Database con phpMyAdmin

logo phpMyAdmin
logo phpMyAdmin

Usare un database per archiviare i dati è forse la migliore soluzione e se lo si fa online è sicuramente la più versatile. In questo post ti mostro come creare, popolare, consultare e gestire un database con phpMyAdmin.

Strumenti

Per la creazione e la gestione dei database esistono tantissime soluzioni, sia gratis che ha pagamento, tra le mie preferite c’è phpMyAdmin, una piattaforma gratuita inclusa in XAMPP, semplice e intuitiva.

Se vuoi vedere come ottenere XAMPP sul tuo computer questa pagina ti può tornare utile, se invece vuoi usare phpMyAdmin online non ti preoccupare, il tuo gestore di host avrà sicuramente provveduto alla sua installazione.

Accesso a phpMyAdmin

  1. Avviare XAMPP e attivare i moduli Apache e MySql,
  2. Avviare il browser e digitare l’indirizzo http://localhost/phpmyadmin/
  3. Si apre la pagina che contiene il pannello di controllo di phpMyAdmin, da dove è possibile effettuare tutte le operazioni sul database.
schermata principale phpMyAdmin
schermata principale phpMyAdmin

Struttura delle pagine di phpMyAdmin

Le pagine di phpMyAdmin sono composte da due frame, a sinistra abbiamo l’elenco dei database installati con relativa struttura ad albero, che ci permette di selezionare rapidamente il database e le sue tabelle. Invece a destra abbiamo l’interfaccia contenete i pulsanti che al nostro comando eseguono le operazioni sul database.

Creare un database

Per creare un database è sufficiente cliccare sulla voce NUOVO nel frame di sinistra e compilare con il nome che si desidera attribuire al DB la casella di testo che compare nel frame di destra (il nome non deve contenere spazi o caratteri accentati)

phpMyadmin nuovo db
phpMyAdmin nuovo db

Creare le tabelle del database

Ora è necessario creare le tabelle che conterranno i dati dell’archivio, l’operazione è semplice quanto creare il DB, è sufficiente inserire il numero dei campi (colonne) che la tabella deve contenere.

crea tabella phpmyadmin
phpMyAdmin crea tabella

Molto più complesso è stabilire la struttura del database, ovvero quante tabelle, quanti campi per ciascuna tabella e che relazione devono avere le tabelle tra loro, operazione questa che richiede un attenta valutazione per evitare che il database collassi a seguito di inconsistenza dei dati.

Creazione dei campi della tabella

A questo punto è necessario dare un nome e delle caratteristiche ai campi della tabella, ovvero indicare cosa andrà a contenere ogni specifica colonna e in che formato dovrà essere.

phpMyAdmin struttura tabela
phpMyAdmin struttura tabela

I principali campi a nostra disposizione sono:

  • Nome, è l’insieme di caratteri che identificano la colonna, è buona norma utilizzare un nome che rappresenti il contenuto dei dati che andranno a riempire la tabella, è sconsigliato l’uso di spazi,
  • Tipo, è il formato che conterrà quella colonna, ovvero si deve specificare se i dati saranno di tipo numerico, di carattere o data, specificando una delle sue sottocategorie. Questo per evitare che per errore qualcuno inserisca dati sbagliati, per ottimizzare le dimensioni del database e per rendere più facili e veloci le operazioni sui dati,
  • Lunghezza/Valori serve per specificare una dimensione massima ai dati della colonna cosi da gestire con facilità la necessità di memoria, facile è l’esempio della colona che contiene il campo codice fiscale per persone fisiche che è sempre composto da 16 caratteri dove quindi è inutile oltre che sbagliato permettere l’inserimento di valori più lunghi,
  • Predefinito permette di preimpostare un valore noto nel caso in cui durante un operazioni di inserimento dati questo specifico campo rimanga vuoto,
  • Null, attivando questa spunta si permette di lasciare il campo vuoto (nullo) durante l’inserimento di un report,
  • Indice, è un elenco a discese che permette di attribuire delle caratteristiche nel caso in cui il campo sia un indice o chiave, tra le varie scelte è possibile definire che la chiave sia primaria o unica
  • A_I, è l’acronimo di Auto Increment, se attivato permette appunto di incrementare automaticamente di una unità il valore del campo rispetto al valore corrispondente del rigo precedente, in pratica ad ogni nuovo rigo il valore subisce + 1.

Completati i campi necessari alla creazione della nostra tabella è sufficiente premere su salva e phpMyAdmin senza disturbarci trasformerà le nostre scelte in codice MySql, che verrà eseguito e generando la tabella.

Ripetendo le operazioni appena elencate ti sarà possibile realizzare altre tabelle da poter relazionare tra loro e cosi sfruttare a pieno tutte le potenzialità di MySQL.

Popolare le tabelle

Ora che hai creato le tabelle puoi finalmente popolarle, ovvero riempirle di dati, e rendere completo il database. Questo può essere necessario per dei test oppure per fornire i dati fondamentali all’esecuzione del servizio per cui il database è stato realizzato.

Basterà spostarti sulla scheda INSERISCI, da dove è possibile compilare un form strutturato in base alle caratteristiche della tabella, compilare i campi e premere su esegui.

phpMyAdmin inserisci dati tabella
phpMyAdmin inserisci dati tabella

A questo punto la pagina si aggiornerà alla scheda SQL che mostra l’esito della query e la sua sintassi in formato MySQL.

phpMyAdmin riga inserita
phpMyAdmin riga inserita

Da questa pagina è anche possibile elaborare query da eseguire sul DB sfruttando query già preimpostate attraverso i pulsanti a disposizione, oppure attraverso il campo di testo al centro della pagina.

Consultare i dati di una tabella

Una volta popolata la tabella è possibile controllare il suo contenuto attraverso la scheda MOSTRA, che permette di visualizzare tutti i dati contenuti senza nessun filtro.

phpMyAdmin mostra tabella
phpMyAdmin mostra tabella

In alternativa è possibile dalla scheda SQL effettuare query complesse e ottenere risultati filtrati e incrociati tra tabelle relazionate tra loro.


Spero che questa guida ti sia stata utile, le condizioni che puoi trovare utilizzando phpMyAdmin sono svariate, nel caso ti dovessi trovare in una situazione che non è stata trattata in questo post e hai difficoltà non esitare, contattami e cercheremo la soluzione insieme.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui