HomeDigitalFare backup di WordPress in manuale

Fare backup di WordPress in manuale

I backup manuali sono il metodo più efficiente per creare copie di sicurezza dei nostri dati, sono veloci, più sicuri rispetto all’uso di plug-in e permettono un maggiore controllo; di contro richiedono una conoscenza avanzata e l’accesso ad aree delicate del nostro sito, che se non gestite correttamente possono portare anche alla cancellazione completa del progetto.

Backup dei file

Il primo passo da compiere è il salvataggio dei file, nel caso di WordPress sono i media (immagini, video…) e tutti qui documenti che contengo le istruzioni per il funzionamento del sito.

Per accedere a questi file puoi usare diverse soluzioni, ad esempio un software come filezilla o come nel caso di questa guida, attraverso il file manager offerto dal tuo provider.

In questi passaggi uso spesso il condizionale perché i vari provider per distinguersi creano delle piccole differenze, ma in linea generale richiedono tutti la stessa procedura. Se hai difficoltà non esitare a contattarmi.

Per accedere al tuo file manager solitamente puoi passare dall’homepage del tuo provider, entrare nell’area clienti e cercare pannello di controllo. Dal pannello di controllo cerca file manager, solitamente un’icona a forma di cartella.

Aperta la nuova finestra dovresti vedere un’immagine molto simile a quella di una classica cartella dei documenti.

Seleziona tutti i documenti in essa contenuta e procedi al download, in questo caso puoi o semplicemente selezionare tasto destro -> scarica o da una delle possibili voci del menu scegliere sempre scarica.

Si avvia la procedura di download, terminata la quale hai una copia dei tuoi file che potrai riutilizzare per un eventuale ripristino.

Backup del database

Per funzionare WordPress ha anche bisogno di un database. Questo archivio di dati è di tipo relazionale e in linguaggio MySQL. Per esportare il database manualmente devi accedere al PHPMyAdmin, un’interfaccia dedicata alla gestione dei database.

Anche in questo caso ogni provider ha la sua gestione, ma passando sempre dal pannello di controllo cerca le voci database o Mysql.

Aperta l’interfaccia PHPMyAdmin seleziona il database di tuo interesse e convalida la scelta con il tasto esporta, si caricherà una nuova pagina simile a quella in figura.

In questa schermata puoi semplicemente procedere utilizzando il metodo rapido, che non richiede nessuna impostazione o se disponi di un sito di grandi dimensioni puoi scegliere il metodo personalizzato, che dà la possibilità di configurare l’estrazione.

Personalizzare un’esportazione è spesso un’operazione obbligata, principalmente per la scelta del tipo di compressione, vedi figura.

Conferma le tue scelte con il tasto ESEGUI e attendi il tempo del download e la copia del tuo database è pronta.

Fare un ripristino del backup di WordPress

Per fare un rispristino del backup è sufficiente ripercorre i passi appena elencati in maniera inversa.

#1 Upload dei file

Per primo passaggio prendiamo il backup dei file lo carichiamo nella cartella del nostro sito, anche in questo caso puoi usare filezilla oppure il file manager offerto dal tuo host. Se i file sono salvati in un archivio ad esempio .zip, devi decomprimere l’archivio.

#2 Upload del database

Accedi al pannello di controllo di PHPMyAdmin, scegli il nome del database di tuo interesse e procedi con IMPORTA.

Si apre una nuova schermata, con una casella per caricare il file

Seleziona Esegui ed attendi il caricamento.

Il tuo provider può per scelte proprie limitare le dimensioni e i tempi di caricamento massimi dei file. Essendo spesso impedita la modifica del file php.ini, file che stabilisce questi valori puoi contattare il tuo host e chiedere assistenza o frazionare le copie di backup in più file cosi da averli di dimensioni adeguate.

Al termine del caricamento se non ci sono stati errori puoi riprendere il normale utilizzo del tuo sito. Se in caso contrario qualcosa è andato storto meglio se contatti un esperto che possa aiutarti a valutare e comprendere il problema.

Se proprio non vuoi contattare un esperto o semplicemente vuoi evitare problemi e rischiare di ritrovarti con un backup corrotto nel momento del bisogno, gioca di anticipo e leggi la guida fare una migrazione di WordPress, che puoi utilizzare per fare un clone del tuo sito sia in locale che in remoto da utilizzare per tutti i tuoi test.

Manuele Morandin
Manuele Morandinhttps://www.manuelemorandin.net
Consulente SEO e tecnico informatico, aiuto imprenditori e professionisti a sviluppare on line la propria attività, attraverso il posizionamento sui motori di ricerca, campagne pubblicitari e gestione dei social network.

Consulenza SEO

Ottimizza il tuo sito web tecnicamente e semanticamente.
Con metodi costantemente aggiornati e testati ti aiuto a migliorare l’usabilità e l’utilità del tuo progetto web per aumentarne la visibilità e farti raggiungere dalle persone interessate a quello che offri.
Scorpi tutte le offerte e chiedi un preventivo senza impegno.